Pub Rose & Crown

0.000
Informazioni di contatto
Marina Centro, Rimini
DOVE SIAMO
Informazioni Dettagliate

-Stasera che si fa?-

-Perchè non ci beviamo una buona birra al Rose & Crown? Il pub è aperto tutti i giorni dell’anno, e da settembre ad aprile si può lasciare la macchina proprio davanti (sul lungomare Di Vittorio) senza neanche pagare il parcheggio. Si può fare serata lì perchè è aperto dalle 18.00 fino a notte inoltrata e c’è anche il servizio ristornate con piatti della cucina italiana e inglese

Così possono chiacchierare un gruppo di amici del giorni nostri. Ma i nostri genitori , o addirittura i nostri nonni potevano dire lo stesso negli anno ’60.

Torniamo indietro di 50 anni…

Nel 1964 quando cominciavano ad esibirsi le prime minigonne, andava di moda andare nelle balere e il rock and roll era la musica più ascoltata dai giovani a Rimini c’era già un pub: il primo pub in tutta Italia.

Sempre con lo stesso nome e con la stessa formula di successo dal 1964 in viale Regina Elena 2 si trova il Rose & Crown.
Al tempo della sua fondazione il pub faceva angolo con Piazza Tripoli, nel corso di questi 50 anni la toponomastica e la nomenclatura delle strade di Rimini è cambiata enormemente, quindi oggi possiamo ubicarlo a Marina Centro, vicinissimo a piazza Marvelli (già piazza Tripoli), zona bagno 43, nella parte più turistica della città di Rimini.
L’intuizione per l’avvio dell’attività è dovuta al nobile conte Perticari che basandosi sul concept inglese della public house pensò di aprire anche in Italia un locale dove consumare alcolici, la direzione del locale venne immediatamente affidata ad una coppia di londinesi, che amministravano la cassa, servivano da bere ed organizzavano le serate.

Perchè il primo pub in Italia è stato costruito proprio a Rimini? Rimini negli anni ’60 era una città fiorente, in rapidissimo sviluppo turistico che stava diventando importante in tutto il mondo per i suoi stabilimenti balneari che riempivano la costa dal nord al sud della città.
Rimini era nella sua epoca d’oro, quindi il conte Perticari, discendente dalla dinastia aristocratica romagnola dei Perticari), pensò che questa fosse la città adatta su cui investire, e i numeri dimostrano che non si sbagliò, in quanto a distanza di 50 anni il Rose & Crown è ancora operativo.
Gli anni ’60 erano l’epoca degli ideali, delle novità, quindi nessun periodo storico era migliore per avviare un concetto di locale così innovativo.
Erano gli anni delle rivoluzioni, in cui la società era in mano ai giovani che la volevano cambiare, e perchè non creare un locale in cui di sera si potesse discutere dei propri sogni e del da farsi davanti ad un buon boccale di birra.

Oltre a fungere da locale di ritrovo, il Rose & Crown degli anni ’60 proponeva al pubblico italiano la disciplina del Darts, cioè il gioco delle freccette. Nel corso degli anni si sviluppo all’interno del locale un club di professionisti delle freccette che costituirono l’A.S.D.(= associazione sportiva dilettantistica) Rose & Crown che venne addirittura riconosciuta dal C.O.N.I. (= comitato olimpico nazionale italiano).

Tuttora l’attività di tiro delle freccette è operativa: ogni martedì il gioco si rivolge a chiunque, esperto o principiante che sia. Tutti i giovedì si svolge l’allenamento di squadra, e poi ogni venerdì si effettuano le gare con sfide individuali.
Quindi chiunque abbia voglia di provare a giocare a freccette può presentarsi un martedì sera qualsiasi al Rose & Crown, in caso ci si appassionasse a questo sport è possibile iscriversi al club e iniziare gli allenamenti settimanali. Il gioco delle freccette ha regole molto semplici, che si apprendono velocemente, mira e precisione invece derivano dal costante allenamento. L’obiettivo di questo sport è quello di tirare il più possibile vicino al centro del bersaglio, un buon tiratore sa calibrare la traiettoria e la direzione, in modo da calcolare con precisione il punto di destinazione finale.
Dopo i movimenti studenteschi del 1968, le occupazioni delle scuole di Rimini, inizia un periodo di quiete che perdura per tutti gli anni ’70, non c’è più voglia di guerriglie e i Figli dei Fiori riminesi proclamano i messaggi di pace.

Il mondo è cambiato, e nel 1975 cambia anche la gestione del Rose & Crown, che viene presa dall’imprenditore Richard Di Angelo, che tuttora lo amministra con successo.
Il Rose & Crown diventa presto un fenomeno di costume, e in tutta Italia si cerca di replicare l’idea di pub e i migliori giornali del mondo ne parlano. Testate del calibro del The Times o del The Sun annunciano ai lettori inglesi che il loro concetto di pub è approdato anche al sole della costa romagnola.

Dal 1964 la ricetta del successo del locale è rimasta invariata, buona birra di ogni tipo, selezione di alcolici a scelta e piacevole musica dal vivo.
Sì infatti la musica è proprio il punto forte del locale perchè nella varie serate si esibiscono ottimi cantanti e musicisti, non semplici amatori, ma anche delle vere proprie icone della musica: basti pensare al concerto che hanno tenuto al Rose & Crown gli Spandau Ballet in onore del cinquantesimo anniversario del pub.

Servizi Ristorazione
All'aperto
Aperitivo
Bar
Menù Carne
Sala fumatori
Steakhouse


Recensioni

Booking.com
Booking.com
Booking.com

Potrebbero interessarti:

Hotel Villa Itala
Marina Centro, Rimini
Residence Lugano
Marina Centro, Rimini
IN EVIDENZA
Hotel Bridge
Marina Centro, Rimini
Torna su
gratis-ristrutturare-banner