Cittadinanza sammarinese

Booking.com
Ricerca aziende, ristoranti, professioni e spiagge in Romagna

Per vivere a San Marino come cittadini a tutti gli effetti, come minimo dovete procurarvi la cittadinanza, che si ottiene  per origine e per naturalizzazione. Sono cittadini sammarinesi per origine i figli di padre e madre entrambi cittadini sammarinesi, i figli di padre sammarinese e madre non sammarinese, ma anche i figli di madre sammarinese e di padre non sammarinese; in entrambi i casi è necessario  entro dodici mesi dal raggiungimento della maggiore età la volontà di  cittadinanza sammarinese.

 Anche i figli  adottati da cittadino sammarinese in base alle norme sull’adozione ottengono la cittadinanza. La condizione per l’accoglimento delle istanze di assunzione o riassunzione della cittadinanza sammarinese è non aver riportato condanna.

 Ovviamente  la richiesta per i minorenni, deve essere presentata dall’esercente la potestà qualora residente all’estero, all’Ufficiale di Stato Civile oppure avanti all’autorità diplomatica o consolare sammarinese che provvederà all’inoltro all’Ufficiale di Stato Civile; successivamente la dichiarazione di voler mantenere la cittadinanza sammarinese deve essere resa personalmente dall’interessato entro il termine di dodici mesi dal raggiungimento della maggiore età.

 Se focalizziamo l’attenzione sulla  naturalizzazione, avremo che la cittadinanza ad uno straniero è concessa dal consiglio Grande e Generale con leggi straordinarie. E’ necessario che il soggetto richiedente sia iscritto nei registri della popolazione residente e non abbia riportato in Repubblica o all’estero condanna. I richiedenti devono  rinunciare ad ogni altra cittadinanza e devono dimostrare di aver dimorato effettivamente per almeno trenta anni continuativi nel territorio della Repubblica.

Per dimora s’intendono esclusivamente i periodi di possesso della residenza anagrafica, del permesso di soggiorno ordinario o speciale continuativo. Nel caso degli  stranieri residenti sin dalla nascita a San Marino, possono richiedere la naturalizzazione qualora almeno uno dei genitori o degli ascendenti di 2° grado abbia dimorato in Repubblica fino a raggiungere almeno trenta anni. In questo caso specifico  la cittadinanza acquisita per naturalizzazione si estende anche al figlio minorenne convivente naturalizzato.

I richiedenti prendono parte ad un atto formale ,  giuramento di fedeltà alla Repubblica davanti ai Capitani Reggenti ed al Segretario di Stato per gli affari interni.

www.dipartimento.interni.sm

Booking.com
Booking.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero interessarti:

Notizie ed Eventi in Romagna

Laura Pausini in Tour a Rimini

Laura Pausini, sposa novella, annuncia le tanto richieste date internazionali con l’apertura del suo tour 2023/24 proprio nella nostra Rimini. Dopo l’anteprima estiva, la data

LEGGI TUTTO »
Dialetto e tradizioni

E rigal ad Nadel

“ E rigal ad Nadel…” L’era arvat ormai Nadel e la Giana me marid L’ai vuliva propia fe per rigal un bel vistid Da nascost

LEGGI TUTTO »
Enogastronomia

Peperonata mista

Taglia a pezzi grossi tutte le verdure, mettile in una padella capiente e fai cuocere a fuoco basso per circa 1 ora e mezzo, mescolando

LEGGI TUTTO »
Torna su
gratis-ristrutturare-banner