E rigal ad Nadel

Booking.com
Ricerca aziende, ristoranti, professioni e spiagge in Romagna

“ E rigal ad Nadel…”
L’era arvat ormai Nadel e la Giana me marid
L’ai vuliva propia fe per rigal un bel vistid
Da nascost senz a dii gnint
Dop tent’an ch’iera cuntint
Cl’umarein elt se e na
quant d’un bo la su mità
ma la moi s’ti pi al scarpeti
ui arviva sgues mal teti
una copia isè asurtida
che fen n’enta l’er fadiga
quant insein iandeva a mesa
lo a bracet tot stret ma nesa
l’era sobti un bagajè
ad la zenta ch’steva drè
“Guerda, guerda che gighent,
sa che nano ad Sancliment…
iè na copia tent perfeta
che la per taied sla sgheta…”
Ma cal ciacri da paes
Lor in deva nisun pes…
Ma turnema me vistid
Che la moi me su marid
Lai va a to po se marchè
Ad Curien un merculdè
Quant la curva po l’imboca
Uiè un umon se zigri ad boca
E lai dis: “ Oh gi cl’omm, a si vo ca vindì i pan ?”
“Se, a sò me da pio ad trent’an,
s’uv serves qualcosa ad bon
guardè po dreint te furgon…”
Finalment forza ad zarchè
Un vistid l’ha po truvè
Una giaca scura a righi
E i calzun sa do bel pighi
“Gi po sò o e mi padron
L’è po vera cl’è ad pan bon,
an vuria che dop s’iann
e fases cumè chi pan
che i dventa struscii e lis
cumè i col a dal camis
La mi dona, ste tranquela
che at chi pan an vendrò mela
e nisun mai i s’è lament
e tot quant iè ste cuntent !!!”
La vigiglia de Nadel ech la Giana se rigal
Tot pighed at un foi zal
Las presenta me su om
Che zet, zet a t’un canton
E fumev tranquel la pepa
Tnendla stret a sla men reta
“ Di Zvanein , vin po iquè
Ca iho un bel rigal per te…”
E lo u s’volta s’un suris
“ Guerda , guerda se po ut pis !”
E arvend pien, pien che pach e vistid cla sera
A te lom e per che lusa cumè fos perdavera
Che vistid da spos d’alora
Quant tot do ier zovni ancora
Ma Zvanein che bel rigal ui fa amnì la pela d’oca
E da l’emozion ui selta via la pepa d’boca
E cumè quant cl’era znin
I’occ is bagna un bisinin …
E de dop cl’era e Nadel
I do spus sota l’umbrel
I va a mesa ma la cisa
Lo vistid s’giaca e camisa
E na gran gravata e col
Calzun scur s’un bel risvolt
Cl’umarein pareva ades
E piò bel cui putiv es
Sa cla sbanzla che lo a feva
Quant dri lia e camineva
Che e pareva cridim pò
Arturned tla gioventò
Quant tot do po finalment
Ma la cisa ad Sancliment
I s’apresa ma la porta
tot la zeinta un la volta
is fa in la per dei e pas
com pases do bei ragaz
e po dop un mormurì
che un s’era mai santì
tot a fes gran meraveja
per chi do, per cla fameja
perchè che rigal d’Nadel
l’eva ardot Zvenein sgues… bel
A girì cl’è na sturiela
E po es… ma sla murela !!!

Luciano Monti Natale 2014

Booking.com
Booking.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero interessarti:

Notizie ed Eventi in Romagna

Laura Pausini in Tour a Rimini

Laura Pausini, sposa novella, annuncia le tanto richieste date internazionali con l’apertura del suo tour 2023/24 proprio nella nostra Rimini. Dopo l’anteprima estiva, la data

LEGGI TUTTO »
Scopri Rimini e la Romagna

A proposito di tartufo

Il mio primo approccio con il tartufo è stato negli anni ’50 (avevo 7 anni), ma non è stato proprio idilliaco. Al babbo era stato

LEGGI TUTTO »
Dialetto e tradizioni

Romagna solatìa, dolce paese…

Così scriveva Giovanni Pascoli (romagnolo doc), parlando della sua terra. Della nostra, anzi. Ed è sicuramente emozionante. In questo duro periodo che, purtroppo, rimarrà nella storia

LEGGI TUTTO »
Dialetto e tradizioni

Mércul òt Utóbre

Mércul òt Utóbre (Mercoledì otto Ottobre) ——— S’ùn è bón per e re,ùn è bón gnènca per la regina!. (Se non è buono per il

LEGGI TUTTO »
Torna su
gratis-ristrutturare-banner