Giardino degli Aromi

Booking.com
Ricerca aziende, ristoranti, professioni e spiagge in Romagna

Il “Giardino degli aromi” è come viene chiamata l’area verde interna alle rovine del Palazzo Lettimi, situato in Via Tempio Malatestiano.

Un allestimento botanico floreale che mira a ridare vita a un luogo che permette di sentirsi vicini alla natura che in maniera quasi selvaggia abbraccia le rovine di questo antico palazzo, quasi raso al suolo durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale.

Il Giardino degli Aromi vi allontana dalla folla e da movimento per regalarvi momenti di introspezione e relax.

Mentre fate una passeggiata nel centro storico di Rimini potreste scorgere un portale cinquecentesco che vi inviterà all’accesso in questo luogo sospeso tra malinconia e affrancamento. Nascosto tra antichi edifici e palazzi il “Giardino degli aromi” è un luogo tranquillo dove poter avere un momento di raccoglimento e relax, dove potrete trovare un po’ di pace e dedicarci a un pacata lettura.

Un angolo nascosto, la corte del Palazzo Lettimi, che ha una lunga storia ancora da raccontare e che purtroppo è rappresentativa di una ferita profonda lasciata dagli avvenimenti della Seconda Guerra Mondiale, ma che paradossalmente si offre come luogo incantevole dove potersi lasciare andare e poter apprezzare i fiori multicolori che inebriano con i loro profumi.

Come arrivare in centro storico:

in auto: uscita Autostrada A14 Rimini Sud; proseguire per il centro per circa 3 km

Parcheggi utili: 1) Piazza Malatesta; 2) Rocca Malatestiana; 3) Piazza Ferrari; 4) Ponte di Tiberio; 5) Arco d’Augusto; 6) Largo Gramsci

in treno: dalla stazione proseguire su viale Dante fino al Duomo

Fonti: Tonini, Guida illustrata; Piergiogio Pasini, Museo della Città; Giovanni Rimondini, Storia illustrata di Rimini III, Michelangelo Zanotti, Giornale di Rimano, MDCCLXXXIII, T. II.

Ph. @runrobirun from comunerimini.tumblr.com

Servizio Chiara Vannoni

Booking.com
Booking.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero interessarti:

Dialetto e tradizioni

E CAGNET di Luciano Monti

Per gli affezionati del dialetto ecco una mia zirudella tragicomica… av salut Luciano “E CAGNET” UIERA UN VECC A SLA PALEDA CHE L’AVEVA IN TLA

LEGGI TUTTO »
Enogastronomia

Ciambella Romagnola

  Dolce per ogni occasione La ciambella romagnola si gusta solitamente a fine pasto, intinta in un buon bicchiere di vino.   Buon appetito… Ugo

LEGGI TUTTO »
Discoteche, Parchi e Sport

Circolo Velico Riminese

“La passione per il mare, l’amicizia e la voglia di comunicare le sensazioni della navigazione sono state le ragioni principali che hanno portato un gruppo

LEGGI TUTTO »
Torna su