Flash mob sull’allattamento al seno

Booking.com
Ricerca aziende, ristoranti, professioni e spiagge in Romagna

Dall’1 al 7 ottobre di ogni anno si celebra la settimana mondiale dell’allattamento al seno, in occasione di questa ricorrenza, già da 3 anni, l’Italia promuove nelle varie piazze cittadine flash mob in contemporanea nazionale in cui le mamme allatteranno pubblicamente i propri figli.

Rimini risponde all’evento con il gruppo facebook Legami di Latte che si riunirà sabato 1 ottobre 2016 portando le mamme di Rimini e dintorni che abbigliate con magliette bianche allatteranno i loro bimbi sedute nella piazza. Luogo e orario sono stati rettificati alle ore 10.00 in piazza Cavour. Non essendoci sedie a disposizione si consiglia di portarsi un telo o un tappetino sul quale accomodarsi in terra.

In caso di brutto tempo l’evento si terrà lo stesso e ci si riparerà sotto la Vecchia Pescheria di Piazza Cavour.

Faranno da intrattenimento gli archi di Arjada a Greta, che si offrono a carattere volontario e gratuito.

All’evento sono invitate non solo le mamme che allattano, ma anche quelle che hanno smesso, quelle che non ci sono riuscite, i babbi come figura fondamentale di sostegno a mamma e bambino, nonni, zii, parenti ed amici.

A rispondere alle domande parteciperanno a titolo gratuito esperti del settore come la Dott.ssa Chiara Rigoni  in qualità di Consulente di Allattamento I.B.C.L.C. (International Board Certified Lactation Consultart = Consulente certificata della commissione internazionale dell’allattamento).

Il flash mob di Rimini è sostenuto dall’Asl di Rimini, dall’Ospedale Infermi di Rimini (rappresentato dalla Dott.ssa Gina Ancora), il Centro per le Famiglie di Rimini, la Prima Coccola (associazione attiva nel reparto di Terapia Intensiva Neonatale).

L’evento ha lo scopo di destare l’interesse dei passanti che si chiederanno senza dubbio il motivo dell’aggregazione. La finalità nazionale del flashmob è principalmente quello di informare la collettività riguardo l’allattamento al seno: troppi falsi miti e dicerie sono diventati le credenze che si tramandano di madre in figlia.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità incoraggia l’allattamento al seno esclusivo per i primi 6 mesi di vita del neonato, e come compendio al cibo fino a 2 anni ed oltre.

Le persone della vecchia guardia, spesso reagiscono basite a queste informazioni certificate da medici, il fatto è che sul tema allattamento la vicina di casa, l’anziana del quartiere, il giornalaio spesso tramandano informazioni non scientifiche per sentito dire generando la disinformazione totale!

Sul tema allattamento è sempre meglio chiedere informazioni a figure autorevoli del settore (ostetriche, consulenti di allattamento, ginecologi) non fidarsi di pareri, spesso regalati senza neanche averli richiesti, da amici, parenti e passanti non del settore.

La W.A.B.A. (World Alliance for Breastfeeding Action= Azioni  della Alleanza Mondiale per l’allattamento al seno) organizza questo flash mob in primo luogo per

  • smontare tutti i falsi miti che girano intorno al tema dell’allattamento
  • fare rete, cioè divulgare informazioni mediche e certificate sulla massa smontando le voci di corridoio che si tramandano di generazione in generazione
  • informare sulle linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità
  • promuovere l’allattamento al seno come “energia sostenibile” gratuita e di ottima qualità che ci ha donato la natura
  • informare sul fatto che la donna è un mammifero ed è geneticamente predisposta ad allattare, nel caso in cui la montata lattea non arrivi il blocco si può risolvere nel 90% dei casi chiedendo l’intervento di un’ostetrica o di una consulente di allattamento (prima che sia troppo tardi)

 

La partecipazione all’evento è completamente gratuita, anzi la W.A.B.A. non accetta sponsor.

L’allattamento al seno è la prosecuzione secondo natura della gravidanza, secondo cui il corpo della madre seleziona il nutrimento di prima scelta prima attraverso il cordone ombelicale e poi attraverso il seno.

Il latte materno è un emofilo (in parole povere sangue modificato) che contiene tutti i nutrizionali ottimali per il proprio bambino.

Il latte materno è “specie specifica” è un prodotto che la natura ha creato appositamente per quella razza, che risponde a tutte le necessità di quell’essere vivente. Spesso si sostituisce con il latte vaccino, non pensando che la mucca genera latte per suo figlio vitello che ha bisogno di un alimento grasso per sforzi del tutto fisici, e quindi non corrisponde appieno alle esigenze di un piccolo di essere umano in piena crescita mentale.

Il latte materno è un alimento vivo che cambia con il crescere del bambino assecondando il suo fabbisogno energetico e nutrizionale (il latte diventa più zuccherato, più grasso… secondo il periodo di apprendimento del bambino, per esempio sarà più zuccherino in uno scatto di crescita mentale).

Il latte materno è il carburante migliore per nostro figlio, gratuito e naturale!

Booking.com
Booking.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero interessarti:

Notizie ed Eventi in Romagna

Laura Pausini in Tour a Rimini

Laura Pausini, sposa novella, annuncia le tanto richieste date internazionali con l’apertura del suo tour 2023/24 proprio nella nostra Rimini. Dopo l’anteprima estiva, la data

LEGGI TUTTO »
Torna su
Gambero Pazzo