Cantucci

Booking.com
Ricerca aziende, ristoranti, professioni e spiagge in Romagna

Fare una fontanella con farina e zucchero, nel mezzo sbattere le uova, aggiungere la scorza del limone, la vanillina, il sale, pochissimo, i semi di anice e il lievito.

Amalgamare bene il tutto, se c’è bisogno aggiungere un po’ di farina. Deve risultare morbido ma non appiccicoso. Aggiungere le mandorle, cercando di distribuirle in modo omogeneo, tagliare a tocchetti e fare dei rotoli.

Stenderli su una teglia con carta da forno, abbastanza distanziati, metterli in forno preriscaldato a 180 gradi per una mezz’oretta, più o meno, dipende dal forno, il mio ventilato ci mette anche meno, quando sono belli dorati tirarli fuori e tagliarli a caldo in tocchetti di 2 o 3 cm, a piacere, cercando di non farli rompere e poi rimetterli in forno ancora per 2 minuti.

PS: ho fotografato solo una teglia, ne vengono fuori quasi due kg, quando sono freddi io li metto in una biscottiera di alluminio foderata di carta forno, ma si conservano molto bene anche nei sacchetti del freezer.

Carla Di Cataldo

Booking.com
Booking.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero interessarti:

Dialetto e tradizioni

La gara di caplét

Sèimpre bèl e’ Nadèl, ènca sla butèva mèl, ènca quand per i purétt u jéra sna i caplét. Mo la géva la mi ma’, us

LEGGI TUTTO »
Enogastronomia

Tagliatelle al Ragù

Fai la sfoglia con farina e uova, lasciala riposare mezz’ora. Fai il ragù con olio, scalogno tritato, il macinato, salsa di pomodoro, un po’ di

LEGGI TUTTO »
Torna su
Zer0100