E cafiton

Booking.com
Ricerca aziende, ristoranti, professioni e spiagge in Romagna

Il caffettone

Molto meno noto di tanti altri prodotti romagnoli, ma non per questo meno buono e interessante, è il caffettone.

Avvolto dal  mistero, è spesso oggetto di “discussioni da bar”!

La leggenda vuole che il primo a prepararlo fosse, negli anni ’50, un barista aveva svolto il servizio militare in Scozia e che lo servì a un cliente raffreddato il quale, dopo averlo bevuto, confermò di sentirsi subito meglio potendo quindi proseguire la serata.

Gli ingredienti

Il suo nome deriva da uno dei suoi ingredienti, che ne è la base: il caffè. Ne esce una bevanda “liquorosa” fatta anche di infusi di erbe dalla ricetta semi-sconosciuta poiché, i mastri del cafiton nicchiano nel concedere le dosi e il metodo di preparazione, custodendolo gelosamente.

Proprio questa cura quasi maniacale lo rende una bevanda ambita e fortemente imitata: in tanti hanno tentato – invano – di riprodurla eppure tutti i tentativi sfociano solo in querelles irrisolte! Tanto più che la sua commercializzazzione da parte di “preparatori” improvvisati, non ha mai avuto esito positivo.

Comunque, dalle notizie trapelate, si mormora che si ricorra a caffè, erba luisa, scorza di un limone e un goccio di Archibus a correggere.

Preparazione

Il caffettone si prepara per essere servito caldo, fumante, in brocche di vetro. Poi si serve in bicchieri da vino, tipici da locanda.

Il caffettone è, tra i prodotti tipici della Romagna, forse il più misterioso e sul quale nascono spesso discussioni da bar. Si chiama caffettone perché è una bevanda liquorosa con una base di caffè, ma è fatto anche da infusi di erbe che non si conoscono perfettamente e che i migliori “preparatori” non diffondono.

Gli ingredienti del caffettone, “e cafìton” in dialetto romagnolo, vengono custoditi con grande cura. Tutti provano prima o poi ad imitarlo, ma nessuno riesce a riprodurre i sapori unici dell’antica ricetta… tanto che la sua preparazione è argomento di conversazione ricorrente tra i romagnoli. Alcuni dicono di conoscere tutti gli ingredienti e custodiscono questo segreto, altri ancora hanno pensato addirittura di commercializzarlo, ma con scarso risultato.
Si dice ci sia caffè, erba luisa, zucchero, una scorza di limone e per finire un goccetto di Archibus per correggere il tutto. Si serve caldo, fumante, in brocche di vetro, e si beve nei bicchieri da vino da locanda.

Booking.com
Booking.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero interessarti:

Notizie ed Eventi in Romagna

Laura Pausini in Tour a Rimini

Laura Pausini, sposa novella, annuncia le tanto richieste date internazionali con l’apertura del suo tour 2023/24 proprio nella nostra Rimini. Dopo l’anteprima estiva, la data

LEGGI TUTTO »
Notizie ed Eventi in Romagna

Mercatini di Natale a Pesaro

Dal 26 novembre 2016 all’8 gennaio 2017 il centro storico di Pesaro accende il periodo natalizio con sfavillanti illuminazioni e uno splendido albero di Natale,

LEGGI TUTTO »
Cattolica

Cattolica in fiore

Con l’arrivo della primavera la città di Cattolica si riempie di fiori. Cattolica in fiore è la manifestazione che ogni anno si ripete per festeggiare la primavera. Una

LEGGI TUTTO »
Dialetto e tradizioni

E galòz

“ E galòz “ Un galòz a t’un panir L’era un po cl’eva i pansir Sche tvajul d’quadret sla cresta Zemp lighedi ad che de

LEGGI TUTTO »
San Marino

Cittadinanza sammarinese

Per vivere a San Marino come cittadini a tutti gli effetti, come minimo dovete procurarvi la cittadinanza, che si ottiene  per origine e per naturalizzazione. Sono

LEGGI TUTTO »
Torna su
Contachilometro rimini