La purcheta

Booking.com
Ricerca aziende, ristoranti, professioni e spiagge in Romagna

Altridè de mi dutor
Un vicet s’un gran ardor
Us presenta sa tra i dint
Un gran scroll ad azidint
Tot cla zenta cl’era ilè
Ii s’è sobti elz in pè
Per santì ma cl’umarein
Che fasiva un gran casein
Azidint ad quà e ad là
Lo e mandeva in quantità
E una dona la pureta
Sa tal men la su burseta
Lai s’avseina per calmè
Cl’umacin tot indiavlè
“ Stasì calmi e mi bon om
Che iquè colpa i n’ha nison
Totalpiò sa vlì ragnè
Me guverni uv toca urlè ! “
“ Me guverni un caz t’amaza
Al savem ch’iè tot zantaza
Ma me a ragn sa quel che at’fora
U m’ha las per piò d’un ora
Un cagnaz tot scorgh e brot
Da badei per dies minot
Te fratemp per fel ste bon
St’animel senza e padron
U m’è cost quatr’euri e piò
Per dei reta e botei zò
Da magnè la mi purcheta
Ch’eva compri da Bajata…”
E cla dona intenerida
Da cla storia apen santida
La va ilè per dei rason:
“E’ fat bein e mi brev om,
me padron quantè cl’è arvat,
aiè det cusch’avì fat,
ca iè de po da magnè
e vost pranz per e mizdè ?
Chisà com cl’è ste cuntent
Per che vost bel sentiment…”
E e vicet tot incazed:
“ Os-cia su m’ha ringrazied,
l’ha tachè a dem vargogna
com ch’ iaves purtè scalogna:
“ Al mio cane o disgraziato
La porchetta gli hai dato,
non capisci che il maiale
a un campione può far male
o gran pezzo d’animale
con quel pepe e con quel sale…
il mio Boby ha l’intestino
tutto assai delicatino
lui non è uguale a te
che ti mangi quel che c’è
la tua pancia è avvezza
a ogni tipo di mondezza
e ingozzi o suvvia
anche questa porcheria !“
“ Porcheria cla purcheta,
un n’ha las gnenca na feta
e tu chen tent deliched
anch la cherta u s’è magned
sa tre mors e mi scatoz
l’è andè a fnì tot te su goz
e un ent po s’an chev la mena
da cla vosta bis-ciulena
anche quela us magneva
se dai dint agn la caveva !”
“ Il mio Boby ben faceva
Se la mano gli mordeva
Per averlo intossicato
Con la carne che gli ha dato!”
“ A se, se o la mi ploia
Guasi, guasi um amniria voia
Da dmandev da paghè i dan
Mentre vo a fè e malan…
A mizdè per che vost chen
Solament na drugla ad pen
E un bicir de rubinet
Ad magnè a sarò custret
Mentr ma lo, me vost cagnaz
Sa tla penza e mi pranz
Che i dulur po ii ciapas
E po ad fora ul butas…”
Quant piò terd e nost vicet
Vers la chesa u s’er diret
Dri che pel du cl’era stè
A sche chen cu i’ev magnè
Che baghin dai mell udur
Se piansit tached me mur
La lusiva stesa in tera
Cla purcheta ancora intera…
Luciano Monti 25 novembre 2014

Booking.com
Booking.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero interessarti:

Notizie ed Eventi in Romagna

Laura Pausini in Tour a Rimini

Laura Pausini, sposa novella, annuncia le tanto richieste date internazionali con l’apertura del suo tour 2023/24 proprio nella nostra Rimini. Dopo l’anteprima estiva, la data

LEGGI TUTTO »
Dialetto e tradizioni

Mércul òt Utóbre

Mércul òt Utóbre (Mercoledì otto Ottobre) ——— S’ùn è bón per e re,ùn è bón gnènca per la regina!. (Se non è buono per il

LEGGI TUTTO »
Torna su
Silver Hotel